Come insegnare al cane a rimanere da solo? Quali giochi lasciare al cane? Ecco alcuni suggerimenti su cosa fare quando si lascia il cane solo.

Lasciare da solo il cane è un problema comune a tutti i proprietari: chi va a lavoro, chi esce a far spesa, chi deve allontanarsi per qualche motivo.

In molti casi la nostra assenza può rivelarsi un forte stress per il nostro amico, e a volte, questa situazione, oltre a ripercuotersi sulla salute del cane, potrebbe gravare anche sugli oggetti di casa.

Molti cani infatti, soffrendo la nostra assenza, sfogano la frustrazione su tappeti, sedie, mobili, scarpe e tutto ciò che è alla loro mercé. Occhio, non si tratta di “dispetto” bensì di noia e solitudine. Il cane cerca quindi qualcosa da fare per occupare il suo tempo.

Come fare se il cane non vuol stare da solo?

Insegnare al cane a stare solo

Il cane è un animale socievole da branco che non ama stare solo. Insita in lui è la paura d iessere abbandonato. Il branco, in questo caso sarà rappresentato da noi, la sua famiglia “umana”. Quando ci allontaneremo, la paura può prendere il sopravvento.

Il nostro cane non può capire che torneremo presto, pensa perciò ad un abbandono.

È importante quindi insegnare al cane a saper stare da solo, cosa più facile per i cuccioli e un po’ più lunga (ma non impossibile) per i cani in età avanzata.

Fondamentale è quindi insegnargli subito a rimanere a casa da solo.

I tempi in cui il cane è lasciato da solo devono aumentare gradualmente.

Sarebbe bene evitare, almeno per i primi tempi, di salutarlo, coccolarlo o fargli la “vocina triste” uscendo. Il nostro amico soffrirebbe ancor di più.

Si può cominciare lasciandolo solo in una stanza, per poco tempo, mentre noi siamo nelle altre stanze delal casa. Lui avvertirà la nostra presenza, sebbene nella stanza non ci sia nessuno.

Man mano possiamo allungare i tempi di permanenza nella stanza da solo, evitando magari di far sentire che siamo in casa.

Ricordate anche di non enfatizzare troppo il vostro rientro per evitare che vi aggredisca e salti addosso per la troppa eccitazione.

lasciare il cane da solo in casa
Lasciare il cane da solo in casa

Cosa lasciare al cane quando rimane da solo?

Cosa fare quando si lascia il cane solo in casa? Quando uscite, lasciategli un gioco che ama o un oggetto con cui fargli trascorrere il tempo. Ho già scritto tempo fa di giochi per cani fatti in casa.

Il più classico tra i passatempo per il cane è il Kong (da riempire eventualmente con premietti e bocconcini naturali per cane) o comunque i classici masticabili con cui si divertirà in nostra assenza (evitando che mordicchi mobili o altro!).

Tra i giochi divertenti ti segnalo Furbo, una simpatica telecamera per cani che, in più, permette di lanciare a distanza i premietti al cane tenendolo occupato nella ricerca.

Se il tuo cane è cucciolo e ancora non abituato a fare i bisogni fuori, lasciagli a disposizione anche dei tappetini assorbenti.

Molto importante è anche dove e come lo lasciamo: prendiamoci cura della sua cuccia, che sia un buon cuscino per cani, un lettino, una copertina. Deve sentirsi coccolato, possiamo a questo proposito lasciargli anche un peluche.

Non scordare acqua nella ciotola!

La routine è un mezzo per alleviare lo stress del nostro cane. Se il cane sa che quando rientriamo potrà fare una passeggiata, o avrà una ricompensa, potrà superare agevolmente il distacco.

Da non dimenticare che il tempo che trascorriamo insieme a lui dovrà essere di buona qualità. Facciamolo giocare, socializzare, sgambare, divertire. Importante che si crei questo rapporto di complicità.

Cosa fare quando si lascia il cane solo per lunghi periodi?

Naturalmente ci sono situazioni e situazioni.
Se ti stai chiedendo cosa fare quando si lascia il cane solo per lunghi periodi, la rispostaè semplice: può essere d’aiuto una pensione per cani o assumere un dog sitter.

Il primo caso può avere pro e contro. Come pro, il nostro cane potrà socializzare con gli altri ospiti della pensione. Di contro, potrebbe sentire la nostra mancanza.
Se opti per questa opzione fai una scelta opulata: scegli una pensione per cani pulita, attrezzata, qualificata. Fai un sopralluogo per verificare che tutto sia a norma.

Il dog sitter può essere un’ottima soluzione anche per le brevi assenze.
Potrebbe venire a casa tua a portare a passeggio il tuo cane permettendogli di svagarsi e divertirsi.

Anche in questo caso, vagliare bene la scelta del dog sitter.

Per alleviare le ansie del tuo amico a 4 zampe puoi anche provare un integratore naturale per l’ansia del cane.

Lasciaci un commento e seguici anche sulla nostra Pagina Facebook e Instagram

Iscriviti anche al nostro canale Telegram Cuccioli&Crocchette

Image Credit: FreepikEnvato Elements

Leave a comment