L’arrivo di un cucciolo visto da mia figlia

by Mirco Di Marcello

Quando ho parlato a mia figlia dell’idea di questo sito, mi ha chiesto di poter scrivere un articolo per l’arrivo di un cucciolo. E ogni promessa è debito! Questo è quanto ha scritto.

Domenica 28 giugno 2020, in casa Di Marcello é arrivato Chicco!!

Un incrocio tra un Labrador e un meticcio. La proprietaria della mamma dei cuccioli aveva postato delle foto su Facebook: erano dolcissimi!!!

Io sono corsa da mia madre chiedendole se potevamo prendere uno perché da 2 anni chiedevo un cane. Erano perfetti perché io volevo proprio un Labrador e, pur non essendo di razza pura, mi piacevano perché sembravano davvero cuccioli di Labrador.

Mia madre, titubante per la sua paura dei cani (leggi qui cosa ha scritto mio padre a riguardo), mi disse che doveva prima informarsi bene.

Qualche ora dopo siamo andati a vedere come erano. Di nove cuccioli ne trovammo già solo due!

Provai a prendere in braccio uno dei due e fu davvero bellissimo ed emozionante (non ne avevo mai tenuto uno in braccio).

Mia madre, avendo il terrore dei cani, restò fuori perché nella casa c’erano anche 3 cani grandi: mamma, nonna e  nonno dei cuccioli.

Fu lì che decise: il giorno dopo saremmo tornati a prenderlo!

Io ero emozionantissima e incredula, non pensavo potesse farlo davvero. L’arrivo di un cucciolo ormai era realtà!

Il sabato pomeriggio andammo a comprare le prime cose per accogliere il cucciolo: ciotole, crocchette, carne per cani, una piccola cuccia… e molto altro, ma questo é anche il bello di avere un cane!

La sera prima di prenderlo andammo a cena da amici e anche loro erano increduli a questa notizia!

Durante la cena pensai ad un ipotetico nome: lì per lì mi piaceva Merlino, ma no! Il nome adatto era… Chicco!!!

Andammo a letto. Il giorno dopo appena finito il pranzo con tutta la famiglia come solito, di corsa a prendere Chicco. Fremevo dalla voglia di averlo finalmente a casa con me!

Appena arrivato a casa cominciò ad annusare tutto, poi si mise a dormire.

Io non sapevo cosa fare e come trattarlo, pensavo sempre che potessi fargli male. Mi spaventavo nel prenderlo e lo facevo prendere a mio padre che ha già avuto un cane in passato. Nei giorni seguenti poi, piano piano, ho imparato anche io a farlo.

Adesso il cucciolo ha quasi più giochi di me!

Sono davvero entusiasta, mia mamma non poteva farmi regalo migliore datosi che non può farmi avere un fratellino.

Chicco pian piano crescerà e giocheremo insieme per sempre!!!!

Ma per il momento é un birichino e giocherellone! Ma a me piace così com’é.

Chiara

Lasciaci un commento e seguici anche sulla nostra Pagina Facebook e Instagram

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento